8:30-13:00 15:00-19:00

dal Lunedì al venerdì sabato su appuntamento

Via Verzellino 13 R - Savona

Corso Italia 227 R - Savona

339 47 17 670

Confronta gli annunci

Detrazioni per ristrutturazione 2019, come pagare

Detrazioni per ristrutturazione 2019, come pagare

Per poter usufruire delle detrazioni per ristrutturazione 2019 come devono essere pagati i lavori eseguiti sugli immobili?

Per aver diritto alle detrazioni per ristrutturazione 2019, è necessario che i pagamenti siano effettuati con bonifico bancario o postale (anche “online”) da cui risultino:

  • causale del versamento con riferimento alla norma (articolo 16-bis del Dpr 917/1986)
  • codice fiscale del beneficiario della detrazione
  • codice fiscale o numero di partita Iva del beneficiario del pagamento

Le spese che non è possibile pagare con bonifico (per esempio, oneri di urbanizzazione, diritti per concessioni, autorizzazioni e denunce di inizio lavori, ritenute fiscali sugli onorari dei professionisti, imposte di bollo) possono essere assolte con altre modalità.

Quando vi sono più soggetti che sostengono la spesa e tutti intendono fruire della detrazione, il bonifico deve riportare il numero di codice fiscale delle personeinteressate al beneficio.

Per gli interventi realizzati sulle parti comuni condominiali, oltre al codice fiscale del condominio è necessario indicare quello dell’amministratore o di altro condominoche effettua il pagamento

Spese ristrutturazione pagate con finanziamento

Se i lavori sono stati pagati da una società finanziaria che ha concesso un finanziamento al contribuente, quest’ultimo potrà ugualmente richiedere l’agevolazione, in presenza degli altri presupposti, a condizione che:

  • la società che concede il finanziamento paghi l’impresa che ha eseguito i lavori con bonifico bancario o postale da cui risultino tutti i dati previsti dalla legge (causale del versamento con indicazione degli estremi della norma agevolativa, codice fiscale del soggetto per conto del quale è eseguito il pagamento, numero di partitaIva del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato)
  • il contribuente sia in possesso della ricevuta del bonifico effettuato dalla società finanziaria al fornitore della prestazione.

Ai fini della detrazione, l’anno di sostenimento della spesa sarà quello di effettuazione del bonifico da parte della finanziaria.

img

Edimmobiliare

Post correlati

Tassi mutui, a maggio 2020 conviene il fisso o il variabile?

Ancora interessanti a maggio i tassi di interesse sui mutui. Secondo Abi si parla di una media...

Continua a leggere
di Edimmobiliare

La casa sarà la vera protagonista della ripresa

Torna a crescere la domanda nel mercato residenziale nell’ultima settimana prima...

Continua a leggere
di Edimmobiliare

Ristrutturare senza spendere un euro, ecco come funziona l’ecobonus

"Una rivoluzione per l'economia e l'ambiente": così il sottosegretario alla presidenza del...

Continua a leggere
di Edimmobiliare